Quantcast

Donna lucana morta dopo intervento per ridurre lo stomaco, disposta autopsia

La donna, di Marconia, ha cominciato a star male dopo il suo rientro a casa

Saranno i risultati dell’autopsia, disposta dalla Procura di Matera, dopo la denuncia dei familiari, a chiarire le cause del decesso di Emanuela Tundo, 43 anni di Marconia di Pisticci, morta lo scorso 19 giugno, all’ospedale Madonna delle Grazie della Città dei Sassi.

La donna era ricoverata in terapia intensiva dall’inizio di giugno quando le sue condizioni di salute si erano aggravate. La 43enne nel mese di maggio si era sopposta ad un intervento chirurgico al Policlinico di Bergamo per la riduzione dello stomaco.

Secondo quanto riportato da Il Quotidiano del Sud Emanuela avrebbe cominciato a star male una volta tornata a casa. Ricoverata all’ospedale materano a causa di un peggioramento i medici che l’hanno presa in cura avrebbero riscontrato un’emorragia interna dovuta al distacco di un punto di sutura all’interno dello stomaco. Nell’ospedale materano la donna sarebbe stata sottoposta a nuovo intervento chirurgico che purtroppo non ha dato l’esito sperato.