Riqualificazione siti industriali, “a rischio progetti per il Sud”

Interrogazione del senatore Lomuti (M5S) alla ministra Carfagna

“Con il Decreto Legge 59/2021 il Governo ha stanziato ingenti risorse per finanziare interventi di riqualificazione di siti industriali in contesti urbani marginalizzati del Sud trasformando aree abbandonate in ecosistemi di innovazione. Ho però appreso che alcuni dei 27 progetti prescelti sono a rischio perché si sono visti tagliare gran parte dei finanziamenti necessari”. Ad affermalo, in una nota, è il senatore lucano del M5S, Arnaldo Lomuti.

“Prendiamo ad esempio-aggiunge Lomuti- l’importantissimo progetto Green Digital Hub Basilicata che prevede la riqualificazione e l’infrastrutturazione nell’area industriale di Tito; a tale progetto -che garantirebbe lavoro, bonifiche, innovazione tecnologica e digitale – sono stati assegnati solo 20 milioni sui 50 richiesti e necessari. Ciò potrebbe comportarne il ridimensionamento o addirittura il fallimento anche perché il cronoprogramma imposto prevede tempi troppo ristretti rispetto alla data di pubblicazione dell’elenco dei progetti ammessi a finanziamento, che l’Agenzia per la Coesione Territoriale ha reso noto solo da qualche giorno (il 27 giugno)”.

“Per evitare che questa eccezionale opportunità per la Basilicata e per tutto il Mezzogiorno vada sprecata e che i finanziamenti ottenuti dall’Europa grazie al presidente Conte siano un volano per la ripresa del Paese, oggi ho presentato interrogazione alla Ministra per il Sud e per la Coesione Territoriale Mara Carfagna.

Potremmo essere al paradosso di progetti valutati positivamente ma tagliati di oltre 60%. -aggiunge il senatore pentastellato- Cosa è accaduto? Con quali criteri sono stati applicati tali tagli? Questi i motivi del mio intervento e mi attiverò per aver gli atti necessari per capire se tutto è andato secondo i criteri e gli obiettivi fissati dall’avviso. Il mio auspicio, inoltre, e che la Regione Basilicata convochi a breve tutti i promotori di Ecosistemi d’innovazione previsti sul territorio per valutare insieme le potenzialità dei progetti proposti. Dal mio canto, mi adopererò perché il Governo faccia tutto ciò che occorre per consentire l’integrale realizzazione di questi 27 progetti. E’ tempo che la Basilicata ed il Sud Italia ricevano tutta l’attenzione che meritano”.