Alla scoperta dei piccoli Musei lucani

Rotonda comune capofila della Rassegna di laboratori dal titolo “Il Valore del Piccolo” Museo di Storia Naturale del Pollino

Rotonda comune capofila della Rassegna di laboratori a cura dei piccoli musei lucani dal titolo “Il Valore del Piccolo” Museo di Storia Naturale del Pollino. Cinque le tappe che coinvolgeranno i Musei della Basilicata. Il 12 luglio con “Alla ricerca di tracce per la costruzione di elefanti occidentali, al Museo “Moon” di Potenza, il 9 agosto con “Scultura un corno”, laboratorio a cura del Museo “Musma” di Matera, il 23 agosto con “Dal blu” laboratorio a cura del museo Mula di Latronico, il 30 agosto con “La canzone dell’elefante” a cura del Museo Mulabo di Brienza e a settembre con “ L’importanza delle storie” a cura del Museo Moon di Potenza.

L’idea della rassegna “Il Valore del piccolo” è quella di dar vita ad una prima ma importane rassegna di laboratori portati avanti dagli operatori dei piccoli musei non statali che, mettendosi in sinergia tra loro, sono in grado di costruire un pensiero e una poetica sul valore delle storie al fine di alimentare il senso della comunità così prezioso nelle piccole realtà.

Due gli esperti, Gianluca Caporaso, scrittore brillante che con le sue narrazioni tratta temi importanti e quotidiani per le comunità e Fiorella Fiore membro Icom che a settembre saranno presenti a conclusione della rassegna dei laboratori, per parlare del valore del piccolo nei grandi sistemi museali.

“Un museo vive se la comunità in cui è calato ne ha piena consapevolezza,-afferma l’assessore comunale Donatella Franzese- per questo è importante predisporre attività che favoriscano l’avvicinamento ad esso. Con questa rassegna vogliamo celebrare il valore dei piccoli musei veri tesori incastonati in paesi altrettanto meravigliosi. Nasce da questa riflessione l’idea di unire le varie identità di alcuni piccoli musei lucani con appuntamenti che celebrano il nostro elefante antico attraverso varie forme di arte per il suo 40° anniversario dal primo rinvenimento.”

Intanto giovedì 7 luglio al Museo Naturalistico e Paleontologico, diretto dal prof. Fabrizio Mollo, sarà presente il prof. Borselli da Firenze, colui che scavò Elephas antiquus italicus, risalente al Pleistocene medio superiore in esposizione nello stesso museo. Insieme a lui ci saranno il prof. Bellucci, del Museo dell’Università di Firenze, il direttore scientifico del museo, il responsabile CNR di Potenza e l’azienda che svilupperà il progetto multimediale la 3 D Researc.