Vertenza Tfa: in arrivo bando di reindustrializzazione foto

Le rassicurazioni dell'assessore Galella dopo un incontro con i lavoratori in presidio sotto la Regione

Si è tenuto oggi un ennesimo incontro, a seguito del presidio dei lavoratori, alla presenza dell’Assessore Galella e del sindaco di Tito Graziano Scavone, per la vertenza TFA. “Incontro importante-spiegano i sindacati Fim, Fiom e Uilm- che ha certificato il prossimo avvio del bando di reindustrializzazione del valore di 4 milioni di euro per consentire la ricollocazione di tutti i lavoratori di TFA che al 31 dicembre di quest’anno saranno costretti o a trasferirsi a Caserta, a circa 200 km da casa, oppure accettare il licenziamento a causa delle scelte aziendali di delocalizzare le produzioni.

Il tempo dunque sta per finire; è necessaria una assunzione di responsabilità da parte di tutti per evitare la desertificazione industriale della nostra Regione e ciò potrà avvenire solo attraverso atti concreti finalizzati alla completa ricollocazione di tutti i lavoratori, cosi come previsto dagli accordi regionali sottoscritti dalle Organizzazioni Sindacali.

L’impegno regionale odierno troverà oggettività il 26 settembre, data del prossimo incontro, in cui finalmente verrà sottoscritto da tutte le parti il bando di reindustrializzazione che-concludono i sindacati- auspichiamo sia funzionale ad attrarre investimenti e dunque lavoro al fine di evitare o i licenziamenti dei lavoratori o la “delocalizzazione” non solo produttiva ma anche umana dei nostri lavoratori.