Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Boom di shop online in questo settore: indovina quale?

Il mercato italiano del sesso non solo non conosce crisi, ma sta uscendo da questo periodo di pandemia ancor più rafforzato spostandosi in rete. Un logico portato di un settore così particolare, che necessita di un livello di privacy maggiore proprio per la sua natura.
Sul web infatti, non solo non è necessario recarsi personalmente presso un negozio fisico, ma si può anche godere di un inusitato supporto comunicativo che, nella vita reale, non è possibile avere. Il tutto con un ulteriore corollario: i pacchi che arrivano a destinazione, dopo la loro ordinazione, sono completamente sigillati, impedendo ad altri di capire cosa contengono realmente.

Sex toys: le abitudini dei consumatori europei

Quali sono le abitudini dei consumatori europei in fatto di erotismo? A rivelarle è stato il noto comparatore online Idealo, il quale ha condotto uno studio ad hoc sul tema dal quale risulta che il pubblico femminile dimostra una maggiore attitudine all’acquisto online di sex toys rispetto all’altra metà del cielo.
Tra i gadget che vanno per la maggiore, emergono i vibratori classici (14,1%) e quelli speciali e polivalenti (12,9%). In particolare, il 13,7% delle donne predilige quelli per il punto G. Mentre per quanto riguarda gli uomini, a spopolare sono i masturbatori e i cock ring, ricercati rispettivamente dal 39,2 e dal 26,4% degli interessati.

Numeri impressionanti per il mercato del sesso

I numeri macinati dal mercato del sesso, a livello mondiale, sono impressionanti. Il comparto dei giocattoli a luci rosse macina ogni anno 29 miliardi di euro con un gran numero di fiere dedicate che hanno luogo in ogni angolo del globo, a partire da quella di Las Vegas, la più nota in assoluto. A fare la parte de leone è la Cina, detenendo da sola l’80% del totale fatturato.
Un vero e proprio controsenso, alla luce del fatto che nel gigante orientale la pornografia è assolutamente vietata. Un ostracismo che, non impedisce ad Alibaba di annoverare più di 2.500 venditori di gadget a sfondo sessuale.

Anche l’Italia contribuisce al boom dei sexy shop online

Anche nel nostro Paese è in atto una vera e propria esplosione dei negozi virtuali a luce rosse, come nel caso di Easytoys. Una tendenza resa ancora più forte dall’arrivo del Covid sul territorio nazionale e testimoniata dai numeri. N
el corso degli ultimi 4 anni, infatti, gli shop online che commercializzano sex toys per uomini hanno visto un aumento pari al 96%, largamente sorpassati, peraltro, dagli shop online tematici dedicati ai sex toys per donne, i quali hanno evidenziato una crescita del 148%.
Una tendenza che secondo gli esperti è destinata a proseguire ancora a lungo, proprio perché ormai sono sempre di più le rivendite fisiche che decidono di spostarsi online in modo da eliminare i costi derivanti dalla necessità di detenere un locale.