Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Come ricordare impegni, appuntamenti e scadenze grazie alla tecnologia

Molti impegni (lavorativi, personali, familiari, eccetera) si accumulano ogni giorno nella vita di tutti. Dimenticarsi di un appuntamento importante o perdersi una scadenza sono, così, rischi sempre dietro l’angolo, sommersi come siamo di cose da ricordare. La buona notizia è, però, che la tecnologia ci viene incontro in questo senso più di quanto non facessero vecchie agende o blocchi degli appunti di carta. Su ogni playstore non c’è, infatti, che l’imbarazzo della scelta quanto a calendari condivisi, scadenzari, app per le liste: nella maggior parte dei casi quello che garantiscono è di avere sempre e indipendentemente da dove ci si trovi sottomano quello che si ha da fare, gli obiettivi da raggiungere a fine giornata e di poter impostare sveglie e alert specifici o condividere la propria to do list con propri familiari o collaboratori, rendendo così la gestione della propria vita di famiglia o del proprio business più semplice ed efficace. Scopriamo, insomma, le migliori app per organizzarsi in una guida tipologia per tipologia.

Le migliori app per organizzarsi la giornata, il lavoro, le scadenze

Per essere sempre organizzati e al meglio, la prima cosa a cui non si può rinunciare è un calendario digitale. Smartphone, tablet e PC di ultima generazione ne hanno quasi sempre integrato uno che può tranquillamente fungere da agenda giornaliera, capace com’è di registrare per ogni giorno eventi e appuntamenti da non perdere ed eventualmente impostare promemoria. Gli utenti Android, in particolare, possono approfittare automaticamente delle numerose funzionalità di Google Calendar: è sincronizzato, innanzitutto, su tutti i dispositivi che si utilizzano con lo stesso account Google; registra automaticamente impegni e appuntamenti citati nelle proprie mail Gmail e permette di mandare notifiche da mezz’ora prima e per un intervallo di tempo predefinito agli altri partecipanti a una riunione Google Meet per esempio o di ricevere appositi promemoria anche tramite gli assistenti vocali collegati.

Molto popolari sono, però, al momento anche le app per le to do list. Sono app come Any.do che permettono essenzialmente di compilare una lista di cose da fare durante la giornata o nei giorni seguenti e di spuntarle man mano che sono complettea, con una non trascurabile soddisfazione e gratificazione nel farlo. Se si tratta di task che vanno completate in gruppo, con il proprio team di lavoro per esempio o con la partecipazione di altri familiari, la stessa lista può essere condivisa con altri utenti e visualizzata ogni volta aggiornata.

Trello e altri servizi che nascono, almeno originariamente, per il project management sono utili soprattutto per gestire impegni e scadenze in ambito lavorativo e quando si abbia bisogno di interfacciarsi con diversi colleghi o collaboratori: calendario e deadline possono essere gestiti, infatti, collaborativamente fin dal primo momento. Per restare in ambito lavorativo, per un freelance indispensabili sono anche i tool che permettono di gestire la partiva iva senza stress. Fiscozen è tra questi e garantisce, non solo assistenza completa per qualsiasi tipo di esigenza fiscale, ma anche funzioni semplici per tenere traccia di fatture e relativi pagamenti ricevuti o da effettuare, scadenze fiscali improrogabili, eccetera.