Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Come scegliere un robot tagliaerba per il proprio giardino?

Se avete un giardino abbastanza grande e ci tenete ad avere un prato sempre ben curato e rigoglioso, dovrete fare continui interventi di manutenzione che comprendono anche il taglio dell’erba.

Per tagliare l’erba in modo preciso, professionale e senza affaticarsi troppo è consigliato l’utilizzo del robot tagliaerba, un attrezzo con il quale è possibile ottenere dei risultati perfetti e in poco tempo.

In commercio si trovano molti modelli di robot tagliaerba e riuscire ad orientarsi verso la scelta di uno invece che di un altro può essere difficile se non si sa da quali caratteristiche partire e quali sono le considerazioni da fare, per cui cercheremo di aiutarvi nei paragrafi successivi.

Dimensioni del prato

Prima di acquistare un robot tagliaerba bisogna fare delle considerazioni sulle dimensioni del giardino, questo permetterà di fare la migliore scelta in base alle proprie esigenze.

Per prati di piccole dimensioni, sui 200 metri quadri, va bene l’acquisto di un robot tagliaerba standard. Questa tipologia di robot va bene anche per prati fino a 400 metri ed è particolarmente indicato su terreni pianeggianti e con pendenza minima, senza zone sconnesse o ostacoli nel tragitto.

I prati sconnessi e con pendenze oltre il 30% hanno bisogno di un robot tagliaerba dotato di sistemi speciali, ruote più grandi, modelli con 4 ruote motrici e sistema antiribaltamento.

Per i prati di grandi dimensioni la scelta deve indirizzarsi verso un robot tagliaerba semi professionale o professionale più grande e con funzioni specifiche, che sono in grado di tagliare prati con dimensioni oltre i 600 metri quadri fino a 1.000 metri quadri.

Ovviamente, è importante che il robot tagliaerba sia di qualità, per questo è meglio affidarsi alle migliori marche, su RobotTagliaErbaTop.it è possibile farsi un’idea più approfondita e trovare i modelli adatti ad ogni tipo di prato.

La potenza del motore

I robot tagliaerba hanno un motore di tipo elettrico, la scelta più ecologica rispetto ai motori a scoppio che vengono alimentati a benzina, inoltre, questa tipologia di motore azzera quasi del tutto le operazioni di manutenzione dello stesso.

Sono due le varianti dei modelli con motore elettrico: il motore elettrico alimentato a filo e quello che sfrutta una batteria ricaricabile agli ioni di litio.

Il cavo di alimentazione assicura un’autonomia senza limiti, essendo collegato alla presa di corrente elettrica, l’unico difetto è che bisogna trovarsi in prossimità di una presa. Il robot tagliaerba con batteria ricaricabile, invece, è la soluzione adatta per operare in qualsiasi condizione.

Può essere ricaricato e poi usato successivamente, in base alla potenza della batteria si possono avere anche diverse ore di funzionamento. C’è solo un intervento di manutenzione da fare e riguarda proprio la batteria che va sostituita al termine del suo ciclo di vita.

Controllo da remoto tramite app

Ci sono alcuni modelli di robot tagliaerba particolarmente tecnologici che sono dotati di controllo da remoto tramite app dedicata. Le app sono solitamente gratuite e possono essere scaricate sul proprio tablet o smartphone, consentono di disegnare e programmare il percorso da far fare al robot tagliaerba sul proprio giardino, ma anche di programmarne l’accensione in modo che inizi il lavoro anche quando si è fuori casa.