Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Dieta mediterranea: com’è strutturata e perché seguirla subito

Periodicamente, escono delle diete e dei regimi alimentari miracolosi che promettono di farci perdere peso in tempi record e ritrovare la linea. Queste diete e rimedi dell’ultimo minuto durano però poco in confronto a regimi alimentari soliti, sicuri e consigliati da tutti i nutrizionisti come nella classica dieta mediterranea.

Questa dieta tipica del bacino del Mar Mediterraneo resiste a tutte mode del momento e dura nel tempo perché è completa e bilanciata. Insegna, infatti, a mangiare in modo sano e completo introducendo tutti i nutrienti necessari per l’organismo senza provocare carenze pericolose per il sistema immunitario.

Scopriamo subito come è strutturata la dieta mediterranea e quali sono i benefici che assicura se iniziamo a seguirla immediatamente.

Come è strutturata la dieta mediterranea

Ormai è risaputo da tutti che la dieta mediterranea fa bene perché favorisce la salute dell’organismo. È arrivato il momento di dire basta ai cibi raffinati e confezionati in favore di alimenti di stagione freschi e cucinati in modo semplice. Da questo assioma parte della dieta mediterranea, un validissimo aiuto per stare in salute, non ingrassare e vivere più a lungo. L’integratore Piperina e Curcuma Plus è un aiuto prezioso per stare in forma e perdere peso più velocemente rispetto alla sola dieta.

La dieta mediterranea si basa sui cereali, meglio se integrali, perché favoriscono il metabolismo. Le diete spesso puntano il dito contro i carboidrati come pasta, riso e similari che invece sono la base dell’alimentazione. Attenzione alla varietà, se favoriamo il consumo di diversi tipi di cereali come il bulgur, il farro, l’orzo, il miglio, il cous cous e così via, rimpiazziamo la solita pastasciutta che così spesso ci sembra anti dieta.

Il pilastro che differenza la dieta mediterranea da tutte le altre è sicuramente l’olio extravergine di oliva. In tutto il bacino mediterraneo si coltivano olivi che danno questo prezioso succo grasso che è un vero toccasana per l’organismo. L’olio evo è ricco di acido oleico, acidi grassi monoinsaturi e polifenoli i cui effetti paragonabili a un farmaco.

Ad accompagnare i cereali e l’olio extravergine di oliva, dobbiamo includere sempre verdura e frutta di stagione. Se usiamo frutta e verdura coltivata in serra, l’apporto di sali minerali, vitamine, omega 3, flavonoidi etc. è sicuramente ridotto rispetto invece ai prodotti di stagione.

Grazie all’aggiunta di spezie ed erbe aromatiche, l’uso di sale nella dieta mediterranea è ridotto, come consigliato dai medici cardiologi di tutto il pianeta.

Quali sono i benefici della dieta mediterranea

Nel 2010 la dieta mediterranea è stata riconosciuta come patrimonio dell’Unesco grazie a tutti i benefici che comporta. Studi di natura fisiologica, clinica e anche epidemiologica hanno confermato quanto sia salutare questo regime alimentare che include tutti gli alimenti senza eliminarli del tutto perché ognuno apporta qualcosa all’organismo. Legumi, frutta secca, pesce, uova, carne, latticini e anche vino rosso fanno parte della dieta mediterranea, infatti.

Se iniziamo a seguire la dieta mediterranea, allunghiamo la nostra aspettativa di vita, riduciamo il rischio di patologie coronariche e cardiovascolari, stimoliamo il metabolismo e scongiuriamo all’aumento eccessivo di peso.