Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Tecnologia RFID: non si arresta il successo tra le aziende

Con l’aumento dei centri logistici e delle loro dimensioni è emersa la necessità di utilizzare dei sistemi informatici che consentano di ottimizzare lo smistamento della merce e la loro identificazione.

Per soddisfare queste esigenze è possibile affidarsi dalla cosiddetta tecnologia RFID. Essa è composta da hardware e software che raccolgono informazioni in maniera automatica, per poter rintracciare qualsiasi articolo, dal fornitore al cliente.

La catena di approvvigionamento è un percorso complesso, caratterizzato da diversi step: il tracciamento delle materie prime, i processi di produzione e la distribuzione che provvede alla consegna del bene al destinatario.

Per approfondire l’importanza dell’utilizzo di questi sistemi è possibile visitare il sito infinity-id.com: qui viene spiegato come funziona la tecnologia rfid, che consente di rendere più efficienti tutti i processi della cosiddetta supply chain.

Quali sono i vantaggi del servirsi del RFID

La Radio Frequency Identification è un sistema di acquisizione automatica di informazioni riguardanti qualsiasi oggetto che si basa sulla presenza di etichette elettroniche, chiamate Tag.

Una delle prime applicazioni di questa tecnologia risale seconda guerra mondiale, in quanto veniva utilizzata per identificare gli aerei e quindi a scopo militare. Con l’ammodernamento delle tecnologie è stata applicata in tantissimi altri settori come, ad esempio, quello industriale e medico, poiché è molto versatile e produce benefici sotto diversi punti di vista.

Infatti, con l’avvento di Internet l’RFID consente di inserire in un’unica rete globale un sistema di oggetti che sono interconnessi tra di loro. Ciò permette di eliminare la possibilità di commettere errori e azzerare i rischi di smarrimento dei prodotti, di furti o di spedizioni errate.

Come detto, questi sistemi si basano su delle etichette elettroniche che vanno a sostituire i vecchi Barcode, offrendo indubbiamente maggiori benefici. Infatti, i codici a barre consentono la lettura di un prodotto alla volta, allungando i tempi di carico e scarico merci, rendendo le operazioni di inventario molto lunghe. Inoltre, il raggio di lettura è molto corto, al contrario di quello dell’RFID che, oltre a registrare un centinaio di prodotti in maniera simultanea, può leggere i Tag fino ad una distanza di dieci metri, diminuendo notevolmente i tempi di scannerizzazione.

Grazie alle etichette elettroniche è possibile eliminare le vecchie etichette cartacee che in magazzino spesso sono sottoposte agli agenti atmosferici, che ne causano un veloce deterioramento. Invece la tecnologia RFID si basa su Tag intelligenti che comunicano tramite segnali a radiofrequenza con un dispositivo di lettura che può essere fisso o mobile.

Grazie ad esso, è possibile individuare gli oggetti anche se sono nascosti all’interno delle scatole, al contrario dei vecchi Barcode che dovevano essere individuati materialmente per poter essere registrati.

Dove può essere applicata questa tecnologia

L’identificazione automatica a radiofrequenza è un sistema molto versatile per questo può essere applicato a diversi settori.

In primo luogo trova largo impiego nel settore logistico, poiché attraverso il Tag è possibile identificare in maniera univoca gli articoli, permettendo di seguire e tracciare i prodotti lungo tutto il percorso di consegna. È molto indicata nei varchi logistici, ossia dei punti dove è necessaria l’identificazione delle persone e merci che passano al loro interno.

Grazie ai lettori RFID, i gate riescono a registrare direttamente tutto quello che transita. È fondamentale all’interno dei magazzini perché consente di aumentare la loro produttività, grazie al monitoraggio automatico dei prodotti, rendendo più veloci gli inventari. L’applicazione più interessante è la localizzazione spaziale in quanto permette di geolocalizzare in tempo reale qualsiasi oggetto come attrezzature, mezzi e merci. Ciò è particolarmente utile, in quanto consente di ottimizzare i percorsi dei veicoli e rendere gli spostamenti più efficienti, cercando di evitare anche il traffico.

La tecnologia RFID rende più efficiente il comparto aziendale perché riesce ad abbattere le spese logistiche e di controllo dei prodotti che possono essere gestite per intero da remoto. Questo consente di soddisfare le imprese moderne il cui obiettivo è quello di modernizzare i propri sistemi per snellire alcune procedure e renderle più flessibili.