Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Vene varicose, cause e rimedi

Un disturbo abbastanza diffuso che porta con sé un fastidioso effetto anche dal punto di vista estetico in quanto le vene di determinate aree del corpo tendono a dilatarsi e ad emergere in superficie. Le vene varicose fanno la propria comparsa soprattutto in prossimità della zona delle gambe e, nel concreto, sono vene che si dilatano.
Un disturbo che tra le sue origini in un malfunzionamento delle valvole andando a compromettere il drenaggio del sangue delle gambe favorendone quindi il reflusso nei tessuti: conseguenza per l’appunto, la dilatazione venosa.
Il significato di vene varicose è da ricercarsi proprio nella parola ‘varicosi’ che indica una dilatazione patologica e permanente di una vena. Un problema che può diventare anche molto fastidioso e le cui origini possono essere disparate.

Cause delle vene varicose

Quali sono le cause delle vene varicose? Ce ne sono differenti: può essere una questione ereditaria, quindi un fattore legato alla familiarità nel caso in cui si abbia un parente prossimo che abbia sofferto del disturbo.
A causa la comparsa delle vene varicose può essere poi la postura, ad esempio se si passano tante ore in piedi come nel caso di determinate figure professionali che sono maggiormente esposte al rischio. Anche il peso può influire, visto che persone obese sono più esposte al rischio di comparsa di vene varicose, che oltre ad essere antiestetiche portano fastidi quali crampi, formicolii, dolori diffusi alle gambe.
In generale il disturbo tende a colpire con maggiore frequenza le donne; il che trova conferma nel fatto che anche la gravidanza può essere un elemento di rischio aggiunto per il sopraggiungere delle vene varicose.

Cure delle vene varicose

Quali sono i rimedi contro le vene varicose? Detto che con il passare del tempo il fastidio può diventare piuttosto invasivo con un aggravarsi dei sintomi (da tromboflebiti ad ulcerazioni fino a sanguinamento), oggi si può intervenire sulle vene varicose fondamentalmente con tre distinti approcci:

  1. Laserterapia;
  2. Intervento chirurgico;
  3. Terapia sclerosante.

Con intervento chirurgico o terapia sclerosante si procede alla eliminazione delle vene varicose; tuttavia non si tratta di un trattamento definitivo dato che il disturbo può ricomparire a distanza di tempo.
La terapia con il laser va a distruggere i tessuti sotto la cute ed è indicata soprattutto per trarre un giovamento in materia di aspetto estetico visto che, come detto, le vene varicose risultano alquanto fastidiose alla vista.
Tra i rimedi ‘casalinghi’, le note calze estetiche da indossare durante la giornata: il loro compito è di andare a comprimere le vene evitando che queste si dilatino eccessivamente e contenendo anche il dolore che la varicosi può causare.