Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Capo di Gabinetto del presidente Bardi, pubblicata nomina di Grauso

L'incarico avrà durata pari a quella del mandato del presidente

È stato pubblicato sull’edizione speciale n. 18 del 13 maggio 2019 del Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata il decreto del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, di conferimento dell’incarico di Capo dell’Ufficio di Gabinetto del Presidente a Fabrizio Grauso. L’incarico avrà durata pari a quella del mandato del Presidente Bardi.
Grauso, pur avendo origini sarde (Cagliari), è nato a Roma nel 1961. Ha conseguito una particolare specializzazione professionale, culturale e scientifica nel corso della sua formazione universitaria e attraverso concrete esperienze di lavoro, maturate anche presso amministrazioni pubbliche.

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Roma, e in Consulente del lavoro, presso l’Università di Siena. Ha conseguito il Master in “Il futuro della PA, digitalizzazione, sicurezza e Welfare”.

E’ attualmente componente delle commissioni di esame del Dipartimento Coris della facoltà di scienze politiche, Sociologia e comunicazione, dell’Università di Roma – La Sapienza, negli insegnamenti di Diritto pubblico e Diritto pubblico dell’informazione e comunicazione, in qualità di esperto della materia.

Dal 2016 capo servizio Legislativo dell’Ente nazionale di previdenza dei medici e degli odontoiatri. Ha svolto la propria attività in numerose amministrazioni pubbliche, in particolare come referente dei rapporti con il Parlamento. Sino al 2015 è stato dirigente dell’ufficio Rapporti con il Parlamento e il sistema delle Conferenze del Gabinetto del Presidente della Regione Campania. Precedentemente ha svolto la propria attività nell’Ufficio Legislativo del Ministro per la pubblica amministrazione ed è stato componente del gruppo di lavoro ministeriale per l’attuazione dei Dlgs della legge 15/2009 in materia di riforma del lavoro pubblico nel corso della XVI legislatura.
Tra il 2005 e il 2006 è stato componente degli uffici Legislativi, dapprima del Ministro per l’Attuazione del Programma di Governo, in seguito del Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella PA nella XIV legislatura. Sino al 2005 ha svolto la propria attività presso gli uffici del Gruppo parlamentare Misto della Camera dei deputati.
E’ stato consulente giuridico del Vice Presidente del Senato, nel 2008, e nel corso dell’XI legislatura, dal 1992 al 1994, assistente del Presidente della X Commissione parlamentare permanente Attività Produttive della Camera dei deputati. Dal 1988, con pubblico concorso, nei ruoli della PA, dapprima nel centro studi Enpals, poi in Inps, in seguito in ENPAM, l’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza Medici. E’ inoltre stato ricercatore presso il centro-studi IRES (Istituto Ricerche Economiche e Sociali – Cgil nazionale) collaborando, anche in seguito, con le altre Confederazioni sindacali nazionali maggiormente rappresentative.  E’ stato collaboratore dell’Eurispes, con cui ha pubblicato saggi in materia di riordino dei sistemi di welfare e dei sistemi elettorali.  E’ autore del volume “Il sindacato tra politica e immagine”, ed. Ulisse, 1993.