Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Investire in rete, iniziare partendo da zero

Un mondo unico nel suo genere, assolutamente particolare ed in grado di attirare ogni anno un numero sempre crescente di utenti. Siamo nel campo degli investimento, terreno notoriamente a rischio nel quale il rischio di cadere è sempre presente: anche per quanto riguarda la modalità in rete, che presenta comunque una serie di criticità evidenti.

Il concetto viene per convenzione racchiuso nel termine di trading online: una modalità alternativa di accedere al mercato degli asset che prevede il ricorso a specifiche piattaforme multimediali. Il trading online nasce esattamente con l’intento di dividere la distanza tra l’utente ed il mercato finale: un qualcosa che ha molto a che fare con al filosofia 2.0 e che oggi attira le attenzioni di tantissimi utenti.

Il trading online è fondamentalmente l’atto di acquistare e vendere prodotti finanziari attraverso una piattaforma di trading online. Queste piattaforme sono normalmente operate dai broker che operano su internet e sono disponibili per ogni singolo investitore che desideri provare a fare soldi dal mercato. Non si deve essere per forza un trader professionale in sostanza.

Non certamente una sfumatura bensì un tratto caratterizzante tale investimento che ha fatto si che, ad oggi, ci sia un numero incredibili di utenti privati che si dedichi attivamente all’atto di investire. Chiunque abbia un computer, abbastanza denaro per aprire un conto e una storia finanziaria accettabile ha la possibilità di investire nel mercato che sceglie.
Il che come si comprende, è anche un rischio dato che investire senza un paracadute, quindi senza un intermediario finanziario che faccia da garante come nel caso delle banche o che vada a dispensare consigli, è comunque altamente rischioso.

Se il mercato degli asset è diventato, in virtù di quanto fin qui detto, più accessibile, ciò non significa che lo si può prendere sotto gamba: il trading online resta un qualcosa di molto complesso e a portare a casa la pagnotta, quindi a guadagnare, sono realmente in pochi. Una percentuale minima rispetto a coloro i quali investono costantemente.
Ecco perché diventa cruciale la formazione, educare se stessi prima di entrare in qualsiasi tipo di investimento o sperimentare qualsivoglia strategia. Dalla scelta del broker, passaggio assolutamente fondamentale, all’andare a sintetizzare una strategia che possa rivelarsi vincente: il guadagno non è mai immediato, al contrario di quanto spesso e volentieri si tende a far credere, e passa inevitabilmente attraverso tutti questi momenti che devono essere ottimizzati