Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Sesso in cambio di dieci euro. Due 80enni di Melfi sfuggono a truffatrici

Le donne, di origini rumene, sono state bloccate e identificate da agenti in borghese

Offrono prestazioni sessuali a due anziani in cambio di dieci euro. E’ accaduto a Melfi, protagoniste due giovani donne romene identificate poi dalla polizia che ha disposto il foglio di via obbligatorio per le due giovani.

Le due ragazze, erano sedute sugli scalini di un ufficio postale, quando hanno notato le loro vittime. Poi, con fare sospetto, hanno seguito i due che nel frattempo erano saliti su un autobus. Scese alla stessa fermata dei due anziani li hanno avvicinati invitandoli a seguirle in un luogo appartato, invito declinato dai due vecchietti.

A quel punto sono intervenuti agenti in borghese del locale Commissariato che stavano pedinando le due donne.

Dopo l’identificazione i poliziotti hanno accertato che si trattava di due rumene provenienti dal campo nomadi di Foggia già arrestate, nel mese di novembre dello scorso anno, per aver derubato altre persone anziane intercettate con il medesimo modus operandi.

I due anziani hanno raccontato agli agenti dell’offerta ricevuta ma di non essere stati derubati.