Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Fridays For Future, anche Rotondella aderisce al secondo sciopero globale per il clima foto

Un manifesto dell'Orto sociale per salvare il pianeta

Anche Rotondella ha partecipato al secondo sciopero mondiale per il clima a supporto del movimento studentesco conosciuto come Fridays for future. Durante la manifestazione i rappresentanti della Città dei Ragazzi e i due candidati alla carica di sindaco, Vito Agresti e Gianluca Palazzo, hanno ritirato il Manifesto di Orto Sociale che invita a: 

Avere cura e consapevolezza della natura del cibo di cui ci nutriamo, informandoci riguardo ai suoi ingredienti, alla loro origine e al come e dove è prodotto, al fine di compiere scelte responsabili; promuovere strumenti che difendano e sostengano il reddito di agricoltori, allevatori e pescatori, potenziando gli strumenti di organizzazione e cooperazione, anche fra piccoli produttori;

Adottare comportamenti responsabili e pratiche virtuose, come riciclare, rigenerare e riusare gli oggetti di consumo al fine di proteggere l’ambiente; consumare solo le quantità di cibo sufficienti al fabbisogno, assicurandoci che il cibo sia consumato prima che deperisca, donato qualora in eccesso e conservato in modo tale che non si deteriori; evitare lo spreco di acqua in tutte le attività quotidiane, domestiche e produttive;

Promuovere l’educazione alimentare e ambientale per una crescita consapevole delle nuove generazioni; far sentire la nostra voce a tutti i livelli decisionali, al fine di determinare progetti per un futuro più equo e sostenibile; rafforzare e integrare la rete internazionale di progetti, azioni e iniziative che costituiscono un’importante risorsa collettiva;

Essere attivi nella costruzione di un mondo sostenibile, anche attraverso soluzioni innovative, frutto del nostro lavoro, della nostra creatività e ingegno; considerare il rapporto tra energia, acqua, aria e cibo in modo complessivo e dinamico, ponendo l’accento sulla loro fondamentale relazione, in modo da poter gestire queste risorse all’interno di una prospettiva strategica e di lungo periodo in grado di contrastare il cambiamento climatico.

Infine, nell’ambito della manifestazione Spaventapasseri del Mediterraneo di concerto con Egrib (Ente di Governo per i Rifiuti e le risorse Idriche della Basilicata) ed Alsia (Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura), sono state consegnate anche piante aromatiche ed officinali da piantumare nel giardino della scuola.