Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

A Rapone, oltre 300 atleti da tutta italia per l’Ultramaratona delle fiabe foto

Vincono l'abruzzese Di Cecco e il piemontese Velatta

Più informazioni su

Sono gli atleti abruzzesi e piemontesi, Alberico Di Cecco e Stefano Velatta, i vincitori –ex equo- della seconda edizione della “Ultramaratona delle Fiabe” a Rapone, che ha visto la partecipazione di oltre trecento atleti provenienti da tutta Italia. Una manifestazione con una grandissima partecipazione anche di pubblico, nel Paese delle Fiabe, borgo lucano, carico di fascino e mistero.

Grande la soddisfazione dell’Amministrazione, dell’associazione “Barletta Sportiva”, con l’impegno in prima linea di Antonio Leopardi Barra e Massimo Faleo e dell’associazione raponese “a Naninell” che hanno organizzato l’evento.

“Il nostro paese corre ora anche fisicamente con il  vicesindaco Anna Pinto, che ha preso parte al via della gara con tanto di pettorina- ha commentato il sindaco, Felicetta Lorenzo. Rapone dai tanti podisti è stato definito una piccola Svizzera, un incanto sospeso tra magia e realtà, luogo originale ed ospitale tutto questo ci ripaga di ogni fatica. Anche il percorso narrato del sabato insieme al museo multimediale delle Fiabe, C’era una volta, ha avuto tanto consenso e visitatori ed è piaciuto soprattutto ai bambini che sono stati i veri protagonisti sia come attori grazie all’organizzazione e frequentazione di un breve laboratorio teatrale, sia come spettatori.

Questa lunga ed intensa estate- ha concluso il sindaco- è stata salutata nel migliore dei modi con l’ultramaratona delle fiabe che ha visto grandissima partecipazione da ogni parte d’Italia e che si conferma una felicissima intuizione”.

Prima della gara è stata recitata la “Preghiera del Maratoneta” a cura di don Giovanni, parroco di Rapone, e da don Giuseppe Fazio, parroco-maratoneta di Curinga, paese della provincia di Catanzaro, che dopo la preghiera ha corso regolarmente i 43,5 km della gara. All’interno dell’ultramaratona ci sono state anche altre due gare di chilometraggio inferiore: una da 11,6 km (vinta da Armando Caprarella) e l’altra da 23,2 km (vinta da Nicola Montanile del gruppo Cicciano Marathon). A fare da contorno all’iniziativa lo splendido paesaggio e le tipicità raponesi, che hanno deliziato il palato dei partecipanti. A partecipare anche i maratoneti Piero Vito Ancora, i coniugi Rizzitelli, Roberto Trinelli, Francesco Capecci, Massimiliano Morelli, Massimo Faleo e Antonio Salvatore, che sono stati premiati dall’organizzazione con un riconoscimento per la loro passione ed attaccamento a questo sport.

 

Più informazioni su