Quantcast

Coronavirus. Mamme e bambini piccoli sottoposti a rischio infezione. Accade nell’Azienda sanitaria di Potenza

Nello stesso atrio dove si trovavano mamme e bambini c'erano persone in fila per fare il tampone per il coronavirus. Disorganizzazione o superficialità?

Una signora di Potenza questa mattina ha portato il suo bambino all’Asp di Potenza perchè doveva fare un vaccino. Una volta sul posto e dopo aver fatto una fila di due ore, la donna, ha scoperto che nello stesso atrio dove si trovavano mamme e bambini c’erano persone in fila per fare il tampone per il coronavirus.

La giovane mamma ha spiegato quanto accaduto sui social.

Abbiamo contattato una fonte interna all’Asp e ci ha confermato quanto scritto dalla signora e che le persone in fila per il tampone erano operatori del 118.

Si sarebbe potuto evitare di far “incontrare” mamme e bimbi con persone potenzialmente più a rischio di positività al Covid-19? Una svista organizzativa? O colpevole superficialità? Eppure in quella sede gli spazi non mancano.