Quantcast

Riapertura scuola Basilicata: Cgil, Cisl e Uil chiedono screening su lavoratori del trasporto pubblico

Didattica in presenza sia la priorità

In vista dell’imminente riapertura delle scuole, i segretari generale di Cgil, Cisl e Uil Basilicata, Angelo Summa, Enrico Gambardella e Vincenzo Tortorelli chiedono alla Regione Basilicata di avviare quanto prima una campagna di screening sui lavoratori del trasporto pubblico locale.

Al netto di tutte le criticità già fatte presenti, dall’edilizia scolastica alla sicurezza sanitaria all’interno degli edifici scolastici, fino alla più generale gestione dei servizi scolastici e all’integrazione dell’offerta formativa, con la richiesta dei sindacati di mantenere la didattica in presenza quale priorità rispetto alla didattica da remoto, per i segretari di Cgil Cisl e Uil è necessario sottoporre a tampone tutti i 1500 addetti ai trasporti regionali e al trasporto scolastico.

“Affinché la ripresa delle attività didattiche in presenza avvenga in condizioni di sicurezza per l’intera comunità scolastica (personale, studenti, genitori) – affermano Summa, Gambardella e Tortorelli – è necessario garantire la totale sicurezza anche sui mezzi di trasporto, affinché il servizio avvenga nel pieno rispetto delle norme anti covid, oltre ai tamponi a tutti i lavoratori, bisogna garantire la corretta sanificazione dei mezzi e il giusto distanziamento sociale”.