Quantcast

Matera ha il sindaco, è Domenico Bennardi del M5S

Scrutinate 61 sezioni su 63, il candidato pentastellato è al 68% contro il 32% dell’avversario di destra

Sembra un miracolo ma non lo è. La destra sconfitta a Matera da una coalizione di liste civiche guidata dal M5S. Al primo turno si era piazzato in vantaggio Rocco Sassone con un distacco di 3 punti sul candidato eletto al secondo turno.

Enorme il distacco percentuale tra i due rispetto alla tornata di quindici giorni fa. Evidentemente i cittadini di Matera hanno deciso per un cambiamento netto rispetto alle esperienze del passato. Il modello Matera, dicono alcuni esponenti del Movimento, può funzionare anche in altre competizioni elettorali.

Bennardi in una dichiarazione rilasciata all’Ansa ha detto: “Una cenerentola politica che è riuscita davvero a fare la storia di questa città, un successo “inaspettato” e “incredibile”, rispondendo alle domande dell’ANSA ha annunciato che “competenza e capacità politica” saranno i criteri per la formazione della giunta, che sarà composta da esponenti “della coalizione”. Primi punti da affrontare: “Tutela della materanità e problema della sanità”.

“Ringrazio Rocco Luigi Sassone per l’impegno profuso con coraggio in questa difficile campagna elettorale. A lui va il mio ringraziamento. Nel fare le congratulazioni al neosindaco di Matera Bennardi e alla sua coalizione ribadisco che le porte della Regione Basilicata sono sempre aperte a prescindere dal colore politico perché è obiettivo di tutti il benessere delle nostre comunità”. Lo dichiara il presidente della Regione Vito Bardi.

Bennardi