Quantcast

Sosteniamo le attività locali, l’appello dei Giovani Democratici di Bella

Con l'entrata in vigore del nuovo Dpcm bisogna evitare che i paesi diventino dei cimiteri

Samuele Grippa membro della segretaria dei Giovani Democratici di Basilicata, cittadino di Bella (Potenza) interviene in sostegno della attività di servizi e ristorazione che da oggi, dovranno attenersi al Dpcm del 24 ottobre scorso per il contenimento dei contagi covid chiudendo alle 18.

Di seguito la nota di Grippa.

“Da oggi le attività di servizi e ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, pasticcerie e gelaterie) sono consentite fino alle ore 18 così come da DPCM del 24 ottobre.

Una situazione molto complessa, bisogna conciliare le esigenze pubbliche con quelle private.  È necessario salvaguardare la salute pubblica, salvaguardare il sistema sanitario nazionale ed anche i le attività commerciali già duramente colpite dal lockdown. Non possono farcela da sole!

È tempo infatti che pubblico e privato imbastiscano e attuino un nuovo modo di interazione, soprattutto economica, affinché lo sviluppo delle attività private possa generare valore anche per i paesi e per i suoi cittadini.

Per questo, senza avere la pretesa di elevarci ad ideatori di misure rivoluzionarie, abbiamo promosso una piccola l’iniziativa tesa a sostenere ed incentivare l’acquisto presso pub, ristoranti, bar, pizzerie dei nostri piccoli paesi.

L’invito è quello di pranzare, comprare da asporto e scegliere la consegna a casa.

La vita del paese si basa soprattutto sulle realtà commerciali presenti. Se queste sono vive e riescono a sopravvivere ne beneficia anche il paese. Oggi si sente ancor più la necessità che ci sia un sostegno verso queste attività. Sostegno che anzitutto deve partire dalla gente che deve utilizzare i servizi sul presente sul territorio. Perché senza attività commerciali il paese finisce per morire, diventa un deserto.

Nell’attesa, nel nostro piccolo, con ogni precauzione dettata dalle autorità di governo e sanitarie, sosterremo più che mai le attività locali”.