Quantcast

A Bella per ogni bambino nato si salva un altro bambino in pericolo

L'iniziativa dell'Amministrazione in collaborazione con Unicef

Con un orsacchiotto dell’Unicef l’Amministrazione Comunale di Bella (Potenza) festeggia oggi 23 dicembre 2020, alle ore 16,00, nella sala consiliare a Bella e alle ore 18,00 nella scuola a San Cataldo, l’arrivo dei 37 nati in quest’anno per tutti noi così difficile, salvando e garantendo una vita migliore ad un altro bambino.

L’iniziativa-spiega Mario Coviello, presidente del Comitato provinciale Unicef Potenza- si chiama “Per ogni bambino nato un bambino salvato”, e consente all’Amministrazione Comunale di Bella di adottare un orsacchiotto dell’Unicef, ogni qualvolta un bambino nasce e viene registrato all’anagrafe. L’orsacchiotto viene regalato ai nuovi nati e la donazione aiuterà l’Unicef nel suo compito importante di raggiungere ogni bambino in pericolo, ovunque si trovi, portando vaccini, alimenti terapeutici, costruendo pozzi, scuole e portando assistenza. Un gesto concreto di solidarietà che salva la vita di tanti bambini che hanno il diritto di crescere sani, di andare a scuola e di costruirsi un futuro migliore

L’orsacchiotto dell’Unicef diventa così un gesto significativo di benvenuto ai nuovi cittadini e alle loro famiglie, e nello stesso tempo un importante e concreto atto di solidarietà e civiltà.

E questa è la lettera che ogni genitore riceverà da parte del Comitato provinciale Unicef di Potenza che ha sottoscritto con l’Amministrazione Comunale di Bella, nel mese di novembre, un accordo di partenariato diventando “Comune amico dell’Unicef”:

Cari genitori, sono lieto di informarvi che il vostro Comune ha deciso di festeggiare l’arrivo del nuovo cittadino con un simbolo di solidarietà e amore: l’orsacchiotto dell’Unicef. Adottando un orsacchiotto e aderendo all’iniziativa” Per ogni bambino nato un bambino salvato”, il Comune ha devoluto un contributo che permetterà all’Unicef di continuare ad aiutare tanti bambini, così da garantire loro un futuro migliore. Con questo primo segno di solidarietà auguro al vostro bambino un futuro luminoso, una mente aperta e un cuore grande, capace di donare amore al di là di ogni confine. Un benvenuto di cuore al nuovo cittadino e grazie a nome dei tanti bambini del mondo”.