Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Disagio giovanile, a Montescaglioso uno sportello per ragazzi, genitori e insegnanti

Istituito all’Istituto Comprensivo Don Liborio Palazzo-Salinari fornirà consulenza psicologica gratuita

Da lunedì 22 ottobre sarà attivo, all’Istituto Comprensivo Don Liborio Palazzo-Salinari di Montescaglioso, lo Sportello di Consulenza Psicologica, tenuto dalla dottoressa Noemi Bitonti, aperto gratuitamente ad alunni, genitori ed insegnanti.

Lo Sportello- scrive in una nota il dirigente scolastico, Antonella Salerno- oltre che indispensabile strumento nei percorsi di crescita e formazione psicologico-emotiva e relazionale dell’alunno, è inevitabilmente diretto a potenziare le capacità di ascolto, confronto e collaborazione tra alunni, genitori ed insegnanti.

Realizzato grazie al fattivo contributo della locale Associazione Antiracket Falcone-Borsellino”-da sempre vicina al mondo scolastico ed alla prevenzione dei disagi adolescenziali spesso sfocianti in comportamenti socialmente negativi, lo sportello, già avviato con successo negli scorsi anni scolastici sarà attivo sarà fruibile sino al 31.12.2017 su prenotazione. Dal 01.01.2018 saranno comunicate le aperture antimeridiane e pomeridiane con cadenza bisettimanale fino al termine delle attività scolastiche modalità di accesso. 

Il nostro Istituto- aggiunge Salerno- intende in tal modo concretizzare l’attenzione della scuola verso i ragazzi, come risposta integrata alle esigenze di maturazione, ai loro bisogni ed al crescente numero delle situazioni di disagio personale e collettivo, nella prospettiva di un ampliamento e valorizzazione degli allievi in quanto persone e individui.

La salvaguardia del benessere psico-fisico si fonda sull’ipotesi che quanto più i giovani raggiungono elevati livelli di autonomia, autostima e capacità relazionali intra e inter-individuali, tanto più essi sono in grado di affrontare, in modo attivo e consapevole, situazioni ed emozioni, senza ricorrere a comportamenti devianti e sintomatici”.