Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Il New York Times: Regeni ucciso dai servizi egiziani. Renzi sapeva

"Abbiamo trovato prove incontrovertibili sulla responsabilità di funzionari egiziani", ha detto una fonte dell'amministrazione Obama al New York Times, secondo cui gli Stati Uniti "passarono la raccomandazione al governo Renzi".

Gli Stati Uniti acquisirono prove che Giulio Regeni era stato rapito, torturato e ucciso dai servizi di sicurezza egiziani e avvertirono il governo Renzi. Secondo l’Ansa, lo rivela il New York Times. “Abbiamo trovato prove incontrovertibili sulla responsabilità di funzionari egiziani”, ha detto una fonte dell’amministrazione Obama al New York Times, secondo cui gli Stati Uniti “passarono la raccomandazione al governo Renzi”.

Su raccomandazione del Dipartimento di Stato e della Casa Bianca – spiega ancora il New York Times in una lunga ricostruzione della vicenda – gli Stati Uniti hanno passato questa conclusione al governo Renzi. ”Non era chiaro chi avesse dato l’ordine di rapire e, presumibilmente, di ucciderlo”, ha detto un’altra fonte.

Ma quello che gli americani sapevano per certo – e che hanno condiviso con gli italiani – era che la leadership egiziana era totalmente consapevole delle circostante della morte di Regeni, si legge ancora sul Nyt. “Non avevamo dubbi che questa faccenda era conosciuta ai massimi livelli”, ha spiegato una terza fonte dell’amministrazione Obama: “Non so se avessero la responsabilità ma sapevano”.