Quantcast

Torna il Città delle Cento Scale Festival

Dal 6 settembre la rassegna di danza contemporanea e arti performative

Anche la nona edizione del Città delle Cento Scale Festival si svolgerà tra Potenza e Matera, portando nelle due città lucane i nomi più prestigiosi della danza contemporanea e delle arti performative, con momenti di valorizzazione della scena lucana e approfondimenti sullo spazio urbano.

Il prossimo 1 settembre alle 16 nel Museo Provinciale di Potenza si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della rassegna ideata e prodotta da Basilicata 1799.

Dopo la presentazione del cartellone, l’appuntamento proseguirà con una visita alla mostra “Intramoenia” allestita presso il Museo Provinciale e con la visione di “Acqua che scorre. Visioni riflesse dagli orti di Tricarico”, un documentario di Paesaggi Meridiani.

La rassegna, che sarà inaugurata il 6 settembre con la performance “Lumen” di Fanny&Alexander nel parcheggio delle scale mobili di viale dell’Unicef a Potenza, andrà avanti fino a dicembre.

La nona edizione del festival sarà come sempre una lunga esplorazione del teatro, della danza e dello spettacolo dal vivo: il tentativo che da anni anima Basilicata 1799 è quello di portare il pubblico dentro le forme più contemporanee delle arti performative con un taglio internazionale molto forte.

Spettacoli e interventi artistici toccheranno nel profondo contenuti che sono dentro la nostra vita individuale e sociale.

Il tema scelto per questa edizione è “INoltre” perché «si lega bene all’esplorazione di luoghi che il festival conduce da tempo – spiegano Peppe Biscaglia e Francesco Scaringi, ideatori e direttori della rassegna – Il termine riporta all’IN del teatro e all’OLTRE come complessità spaziale e temporale della città contemporanea.

Tra Potenza e Matera tanti sono i luoghi da esplorare, che diventeranno protagonisti dei vari eventi previsti. Uno di questi luoghi è lo spazio della N.Av.E., al Serpentone (rione Cocuzzo) a Potenza, che ospiterà nelle prossime settimane l’istallazione “Favilluzza”, vincitrice della prima edizione del Concorso FANOI, organizzato da Basilicata 1799.