Quantcast

Il paese con gli occhi si prepara al Piccolo festival delle Radici

Il Piccolo Festival delle Radici (PFR), alla sua prima edizione, si terrà sabato 23 e domenica 24 settembre in contemporanea ad Aliano (Matera) in Basilicata e Monte Santa Maria Tiberina (Perugia) in Umbria, due comuni della rete Borghi Autentici d’Italia che intendono raccontarsi e far emozionare chi ricerca esperienze autentiche in luoghi fuori dalle rotte del turismo di massa.

Il PFR è un’iniziativa proposta dall’Associazione di promozione sociale Club Amici dei Borghi Autentici e dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia e si svolge anche nell’ambito della Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia di domenica 24 settembre realizzata in collaborazione con Legambiente.

I due borghi ospiteranno giornate ricche di proposte: conferenze, spettacoli, musica e cibo per raccontare come la scoperta delle proprie radici offra divertimento, cultura e convivialità.

L’obiettivo del PFR è fare conoscere Comunità Ospitali ricche di storia, biodiversità e produzioni di eccellenza; Borghi Autentici che esprimono anche attraverso la rilettura delle proprie radici, il loro impegno per una Italia migliore, inclusiva e sostenibile.

Il PFR sarà un’occasione unica per immergersi in tradizioni, miti e luoghi magici, in storie e racconti appuntati nei libri, nelle musiche e nelle immagini e per comprendere quanto il presente sia legato alle radici di un’identità in continua evoluzione, un’identità narrante che si svela per far conoscere la propria storia.

Nel piccolo borgo lucano si potrà rivivere l’atmosfera di Aliano ai tempi in cui Carlo Levi trasse l’ispirazione per il suo capolavoro letterario “Cristo si è fermato ad Eboli”. Come in passato, il paese sarà popolato da pastori, pecore, capre e balle di fieno.

Le viuzze del paese saranno caratterizzate da “suggestioni sonore”, con racconti e suoni antichi provenienti dalle abitazioni del borgo: le storie magiche delle case con gli occhi, il rumore delle stoviglie, le favole recitate in dialetto ai bambini, i rumori degli animali custoditi all’interno delle case e così via.

La due giorni di eventi, organizzata in collaborazione con il Comune di Aliano, la Pro loco e il Parco Letterario Carlo Levi, con la direzione artistica di Lodovico Alessandri, sarà animata da concerti di musica folk con danze e maschere tradizionali.

All’aperto, nella suggestiva piazzetta Panevino, sarà proiettato il film documentario “Aliano di Carlo Levi. Oggi e Ieri” di Lodovico Alessandri. Da non perdere la mostra “Ti racconto il mio Sud” della giovane alianese Teresa Lardino.

Non mancheranno reading, dibattiti e convegni, tra cui quello sull’antropologia lucana (Polvere antica sulle case di pietra) e sull’antica alimentazione mediterranea ad Aliano.

Non si potrà andar via senza aver degustato i prodotti tipici locali o passeggiato nel “paesaggio lunare”, un percorso al tramonto tra i calanchi con narrazione di alcuni passi delle opere di Carlo Levi.

 

Per informazioni e dettagli:

Parco Letterario Carlo Levi: 349 7576705 – parcolevi@tiscali.it

Pro Loco Aliano: 329 9636664

www.borghiautenticiditalia.it