Quantcast

Alla corte di Marcello Pittella fanno quello che gli pare

I regali di fine anno e i miracoli delle elezioni. Si scorrono graduatorie dopo tredici anni per assumere persone decadute da dieci anni. I giovani disoccupati laureati lucani gabbati ancora una volta

 

 

Hanno rispolverato una delibera di Giunta regionale del 2005 per assumere una persona. E lo fanno riesumando una graduatoria di 13 anni fa.

La persona interessata, era stata già invitata all’assolvimento degli adempimenti preordinati all’assunzione, adempimenti mai assolti. L’ultimo avviso da parte della Regione risale al 2008. Il perdurare dell’inadempimento – scrive la Regione – avrebbe determinato la decadenza da qualsiasi titolo all’assunzione. S’è visto esattamente il contrario.

L’inadempimento perdura, ma nel 2018, dopo 10 anni, viene meno l’interesse dell’amministrazione a dichiararla decaduta e viene immessa nei ruoli della Giunta Regionale. E così, con la Delibera di Giunta regionale n. 1419 del 29 dicembre 2017, viene assunta, con profilo professionale di specialista giuridico – amministrativo, la dr.ssa Rossella Alagia.

I regali di fine anno. Miracolo delle elezioni. Si scorrono graduatorie dopo 13 anni, lo consentirebbe la normativa, per carità, ma sarebbe più corretto fare o rifare i concorsi. E poi, perché dopo dieci anni viene meno l’interesse della Regione a dichiarare decaduta una titolarità di assunzione già decaduta nei fatti? E perché la dr.ssa Alagia, a suo tempo, non ha assolto gli adempimenti preordinati all’assunzione?

Un dubbio ce l’avremmo, ma sarebbe più corretto che la Regione rassicuri i cittadini sulla correttezza di questa delibera. Ci aspettiamo una nota ufficiale di chiarimento. Sarà, come sempre, una vana attesa?

La delibera la trovate sul Bur del 16 gennaio 2018 parte 1 a pagina 53. Sul sito istituzionale della Regione, http://opservice.regione.basilicata.it, non riusciamo a trovarla.