Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Gli amici degli amici. La Giunta Regionale ci è o ci fa?

A chi sarà assegnato quel posto di esperto giuridico-amministrativo?

Si tratta del posto di esperto nel settore giuridico-amministrativo nel quadro dell’Avviso Pubblico finalizzato al conferimento di incarichi di collaborazione coordinata e continuativa per lo svolgimento di attività di accompagnamento, supporto operativo e affiancamento all’amministrazione regionale, nell’ambito dei Programmi o Accordi finanziati con il Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) e/o nell’ambito dei Programmi Operativi FESR e FSE 2007-2013 e 2014-2020.

L’Avviso è stato approvato con la Determinazione Dirigenziale del dipartimento regionale Programmazione e Finanze n. 12A2.2014/D.00042 dell’8/8/2014 e pubblicato sul BUR n. 35 del 9 settembre 2014.

I’1 luglio 2016 viene approvata la graduatoria per tutti i profili interessati. Il profilo H, esperti nel settore giuridico amministrativo, ha 3 candidati, tra i quali Carmine Lisanti si piazza ultimo.

La prima in graduatoria sarà successivamente esclusa, non abbiano indagato i motivi dell’esclusione. La seconda, con una pec inviata il 27 dicembre 2016 al dirigente generale del dipartimento programmazione, comunica l’indisponibilità ad accettare l’incarico. Quindi per quasi due anni quel posto è congelato.

Chi rimane? Lui Carmine Lisanti. Chi è? Carmine Prospero Lisanti, consigliere comunale a Ferrandina, capogruppo di maggioranza con delega al contenzioso, eletto nelle file del PD, già capo di gabinetto dell’ex presidente della provincia di Matera Francesco De Giacomo, già presidente della commissione di garanzia per le primarie Pd in Basilicata.

Quindi è a lui che bisogna conferire l’incarico al più presto, adesso che non è più capo di gabinetto del presidente della Provincia?

Ed è quello che pare vorrebbero fare alla Regione Basilicata. Tuttavia questo non sarebbe possibile, perché?

La graduatoria aveva validità di 3 anni, abbondantemente scaduti poiché la pubblicazione sul Bur è avvenuta il 9 settembre 2014 e siamo a novembre 2018.

Però ci sarebbe una possibilità: le legge n. 39 del 30 dicembre 2017 che proroga la validità delle graduatorie. Peccato però che all’art. 29 sia chiaramente scritto che: “In ragione delle limitazioni alle assunzioni, il termine di validità delle graduatorie dei concorsi pubblici indetti dalla Regione per assunzioni a tempo indeterminato, vigenti al 31 dicembre 2017, è prorogato al 31 dicembre 2018”.

Peccato che la proroga riguardi le graduatorie per assunzioni a tempo indeterminato e non per incarichi di collaborazione coordinata. E peccato che la proroga faccia riferimento alle graduatorie vigenti al 31 dicembre 2017, quella di Lisanti era vigente fino al 9 settembre 2017 come spiega l’art. 8 dell’Avviso: Le graduatorie manterranno la loro validità per un termine di tre anni dalla data di approvazione del presente Avviso”. Approvazione avvenuta il 9 settembre 2014.

Sia nel primo che nel secondo caso è evidente che non esiste alcuna possibilità, da parte della Regione Basilicata di assumere attingendo alla graduatoria nella quale Carmine Lisanti era ultimo e poi si è ritrovato solo.

Vuoi vedere che c’è un cavillo che non abbiamo colto? Staremo a vedere.