Quantcast

Covid, all’ospedale di Potenza un graffito per ricordare il lavoro degli operatori sanitari e le vittime

L'opera, realizzata dagli artisti Faraone e Maniscalco, verrà scoperta domani all'ingresso del nosocomio

“Un graffito per lasciare traccia del lavoro encomiabile di medici ed operatori sanitari, ma anche per ricordare tutti i malati colpiti dal Covid, le vittime e le loro famiglie”. Questo è il senso della iniziativa che si svolgerà domani, 27 maggio, alle ore 12, nell’ingresso principale ‘casse ticket’ dell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza, dove verrà scoperta dal telo l’opera realizzata dagli artisti Anna Faraone e Riccardo Maniscalco.

L’iniziativa è stata organizzata dai soci del Panathlon club di Potenza che hanno inteso offrire il graffito all’ospedale San Carlo di Potenza, in occasione della ricorrenza del 70° anniversario del “Panathlon Day” e, come segno di ringraziamento, di solidarietà e di grande riconoscimento a tutto il personale medico ed infermieristico per l’opera svolta in questo difficile anno pandemico.

“Il graffito –commenta la presidentessa del Panathlon club di Potenza, Luciana Biscione- raffigura la squadra di medici, infermieri, operatori sanitari che tutti insieme sono stati in prima linea per combattere il coronavirus. In primo piano è raffigurato il personale sanitario e quanti lavorano per salvare vite, mentre in secondo piano c’è il ‘futuro’, il sorriso che nascerà sul volto di donne e uomini a conclusione del terribile periodo di emergenza sanitaria e nel momento in cui tutti, finalmente, si riapproprieranno della agognata libertà”.

Alla cerimonia parteciperanno la presidentessa del Panathlon club di Potenza Luciana Biscione, la direzione dell’Aor San Carlo, autorità locali e, nella iniziativa, è stato coinvolto dall’associazione anche il ministro della Salute Roberto Speranza.

Più informazioni su