Quantcast

Bimba ucraina nata a Potenza, Bardi: “Segnale di speranza”

Il Presidente della Regione Basilicata: "Contro l’orrore di Bucha oggi al San Carlo si celebra la vita"

“A nome di tutta la comunità lucana voglio esprimere i miei più sinceri auguri a mamma Olena e alla piccola Eva, nata nell’ospedale San Carlo di Potenza. L’arrivo della bambina, tra l’altro a pochi giorni dalla domenica delle Palme, rappresenta la forza della speranza contro una guerra inumana, nel desiderio di una rigenerata condizione di pace. Accogliamo con gioia l’arrivo di questa creatura, come accogliamo chiunque fugga da scenari di devastazione. Contro l’orrore di Bucha, oggi a Potenza celebriamo la vita”. Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi in un messaggio omaggia la giovane partoriente ucraina, ricoverata all’ospedale San Carlo di Potenza.

“Voglio ringraziare medici, infermieri e tutto il personale sanitario per la concretezza del sostegno, della vicinanza e dell’assistenza che la Basilicata sta offrendo a Olena e a tante persone in fuga dalla guerra. Lo sforzo della Regione, dei comuni, dei volontari della protezione civile, delle associazioni e delle famiglie lucane è encomiabile”, ha aggiunto il vicepresidente e Assessore alla Salute e politiche della persona, Francesco Fanelli.

“Nell’ambito dell’accoglienza dei rifugiati della guerra in Ucraina – ha concluso il direttore generale dell’Aor San Carlo di Potenza, Giuseppe Spera – stiamo per inaugurare un ambulatorio dedicato alle donne ucraine che fuggono dalle atrocità della guerra e hanno bisogno di cure e assistenza ospedaliera”.