Quantcast

Investimenti online: cresce l’interesse tra gli utenti

Oggi, chi ne ha voglia e facoltà, può provare a investire da solo, senza doversi rivolgersi a banche o intermediari fisici

Prosegue a spron battuto l’incedere dei prodotti online per investire. Una nuova famiglia di prodotti finanziari che ha fatto la propria comparsa diversi anni or sono e che, nel tempo, è riuscita a garantirsi un supporto sempre crescente di appassionati e interessati.

Un piccolo stravolgimento per il mondo degli investimenti che, malgrado la sua essenza conservatrice, è andato ad aprirsi a novità che ne hanno mutato la forma. Oggi, chi ne ha voglia e facoltà, può provare a investire da solo, senza doversi rivolgersi a banche o intermediari fisici.
Una grande conquista all’insegna della multimedialità e che si muove grazie a strumenti del web appositamente nati. Dal punto di vista tecnico per fare trading online, che è il termine inglese con il quale si va a indicare proprio l’arte di investire tramite la rete, occorre semplicemente una piattaforma di trading.

Un broker virtuale che altro non è che un semplice portale web sul quale l’utente può registrarsi con i suoi dati; e tramite il quale può accedere ai mercati in modalità istantanea. Parlare di novità rischierebbe di essere ormai anacronistico dato che le piattaforme di trading online hanno letteralmente invaso il mercato online già da un po’.

È cambiata quindi al filosofia, il modo con il quale ci si approccia all’idea di investire; e il trading online è stato per certi versi antesignano di un’altra grande rivoluzione che si è mossa sui binari della rete. Le criptovalute.

Sono pochi ormai coloro i quali non hanno sentito parlare delle monete virtuali, dal Bitcoin a tutte le altre nate in seguito. Strumenti finanziari, vere e propri valute di scambi pur se virtuali e non tangibili, che utilizzano la rete per diffondersi e generarsi.

Si sta parlando di un qualcosa che riguarda ormai una fetta enorme della società e che non può essere più snobbato. Non strumenti rivolti ad appassionati ed esperti, bensì prodotti popolari che possono essere fruiti da chiunque.

Collegarsi ad un portale internet per acquistare azioni e obbligazioni; entrare in Borsa tramite uno Smartphone; accedere al mercato dove avviene lo scambio della valute estere e farlo da pc; inviarsi pagamenti da una parte all’altra del mondo con valute virtuali, smaterializzate, semplici pezzi di codice di programmazione scritti da qualcuno e parcheggiati su un server remoto.
Stravolgimenti enormi della realtà delle cose; conquiste di un certo peso che fino a qualche anno fa nessuno avrebbe potuto neanche lontanamente prevedere. Ma il mondo ormai si muove ad una velocità infinitamente maggiore rispetto al passato; anche in ambito finanziario e nel campo degli investimenti.