Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Si denunda e lava la biancheria intima nella fontana Ferdinandea di Matera

Tunisino irregolare, accompagnato in Questura. Avviato procedimento di esplusione

Personale della Polizia di Stato è intervenuto ieri pomeriggio su richiesta di un cittadino, che segnalava una persona intenta a fare il bagno nella Fontana Ferdinandea in piazza Vittorio Veneto.

Da quanto poi accertato, l’uomo intorno alle 14 si è avvicinato alla fontana, si è sfilato i pantaloni e la maglietta indossati e si è immerso con le gambe nell’acqua della vasca indossando solo dei pantaloncini gialli.

E’ stato poi visto uscire dall’acqua, indossare la maglietta che si era tolto in un primo momento e sfilarsi pantaloncini e slip, restando così completamente nudo nella parte inferiore del corpo. Si è messo quindi a lavare la propria biancheria intima.

Appena finito di lavare, si è rivestito ed è rimasto ad attendere che si asciugassero i calzini che aveva poggiato sopra un muretto, sempre in piazza Vittorio Veneto. Gli operatori della Volante sono arrivati in quel frangente e gli hanno chiesto il documento di identità. Alla risposta che ne era privo, lo hanno invitato a seguirli in Questura.

Qui hanno accertato che si tratta di un immigrato irregolare con diversi alias (in passato ha declinato differenti generalità). Privo di passaporto, dagli accertamenti fatti dopo i rilievi dattiloscopici, pare essere di nazionalità tunisina, nato nel 1971 e con precedenti per reati contro il patrimonio, tra cui furti, danneggiamenti e molte espulsioni.

All’uomo sono state contestate violazioni amministrative per atti contrari alla pubblica decenza e per essersi immerso nella fontana di piazza Vittorio Veneto, gesto quest’ultimo sanzionato dal Regolamento Comunale.

“Nei suoi confronti -fa sapere la Questura di Matera- si sta provvedendo all’emissione del provvedimento di espulsione del Prefetto di Matera e conseguente ordine del Questore ad abbandonare il territorio dello Stato. Si precisa che non può essere adottato il provvedimento di accompagnamento alla frontiera essendo privo di passaporto”.