Quantcast

Attacco suicida nella moschea sciita di Kandahar: 37 persone uccise e più di 70 ferite

L'attacco è avvenuto oggi intorno alle 13.30 durante la preghiera settimanale del venerdì: tre attentatori suicidi si sono fatti esplodere tra i fedeli

A seguito di tre esplosioni consecutive nella moschea sciita dell’Imam Bargha Fatimia nella provincia di Kandahar, in Afghanistan, 37 persone sono state uccise e più di 70 ferite. Erano tutti civili.

L’attacco è avvenuto intorno alle 13.30 durante la preghiera settimanale del venerdì: tre attentatori suicidi si sono fatti esplodere tra i fedeli. La direzione provinciale della sanità di Kandahar ha dichiarato ai media locali che finora più di 70 feriti sono stati portati all’ospedale provinciale, alcuni dei quali in condizioni critiche. Inoltre, hanno riferito i funzionari talebani a Kandahar, l’esplosione è stata così intensa che anche una parte della moschea è crollata, molte persone sono morte schiacciate dal tetto venuto giù. I talebani hanno affermato che le loro forze speciali sono presenti nella zona e che gli autori dell’incidente saranno presto identificati e arrestati.

Al momento non ci sono state rivendicazioni di responsabilità per l’attacco che arriva una settimana dopo che un altro attentatore suicida dello Stato Islamico ha colpito un’affollata moschea sciita durante la preghiera del venerdì a Kunduz, nel nord dell’Afghanistan, uccidendo quasi 150 fedeli e ferendone altri 200.

L’attentato suicida di oggi ha suscitato molte reazioni. La Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan in un tweet ha condannato l’ultima atrocità contro un’istituzione religiosa e i fedeli. I responsabili devono essere chiamati a rispondere”.

Dura condanna per quanto accaduto anche dall’ex presidente afghano Hamid Karzai che ha definito l’attentato “un crimine contro l’umanità”.
Hamid Karzai ha scritto sulla sua pagina facebook che l’attacco si è trattato di una cospirazione contro la pace, la stabilità e l’unità del popolo afghano, da parte dei terroristi.

Il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, ha scritto sul suo account Twitter che le forze di sicurezza sono state incaricate di identificare i colpevoli il prima possibile e consegnarli alla giustizia.

Sono passati due mesi da quando i talebani sono saliti al potere in Afghanistan. Durante questo periodo, gli attacchi terroristici sono aumentati. Recentemente, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che combattenti esperti stanno entrando in Afghanistan dall’Iraq e dalla Siria. Secondo quanto riferito, Al-Qaeda è attiva in più di 15 province. Qui il testo in lingua originale حمله_ی-تروریستی-در-ولایت-کندهار-

Dopo l’attentato, foto

Afghanistan attentato
Attentato Foto scattate da testimoni oculari
Attentato Foto scattate da testimoni oculari