Quantcast

SanremoSol, quest’anno al Festival con la Nazionale cantanti foto

La collaborazione con il salotto televisivo del lucano Giuseppe Grande

Più informazioni su

SanremoSol 2018, il salotto televisivo diretto dal lucano Giuseppe Grande, trasmesso anche quest’anno dalla “città dei fiori” nel corso della settimana dedicata al Festival della canzone Italiana, in onda su alcuni canali della piattaforma Sky, del digitale terrestre, su 150 radio si avvale quest’anno della collaborazione della Nazionale italiana cantanti.

“Si tratta -spiega Grande in un comunicato stampa- dell’unico format in programma durante il Festival riconosciuto ufficialmente da un patto d’azione sottoscritto lo scorso anno presso il Teatro del Casinò.

Tra le novità di questa edizione, la partnership ufficiale con la Nazionale Italiana Cantanti che, attraverso la presenza nella trasmissione di Grande di numerosi ospiti, sostiene il progetto SanremoSol a supporto dei giovani “perché – spiega il direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti, Gianluca Pecchini – l’associazione è da sempre vicina ai temi del sociale ed a quelli artistici, musicali e culturali”.

Il salotto televisivo del Festival prenderà il via martedì 6 febbraio e andrà avanti fino a venerdì 9. “Quello di quest’anno sarà un programma tutto nuovo, graffiante, che avrà per protagonista la musica con i cantanti del Festival, la scuola, i territori e tanto altro”, fa sapere Grande.

Poche le anticipazioni che trapelano anche se, ormai è certo, saranno tre i presentatori principali che si alterneranno alla conduzione dei salotti con il supporto di inviate speciali. Altra importante novità di quest’anno riguarda la presenza di una postazione privilegiata nei pressi del red carpet del Teatro Ariston, dove sfilano gli artisti in gara al Festival, e grazie alla quale emozioni e scoop saranno immortalati rigorosamente in diretta video.

Importante spazio -conclude il promotore di SanremoSol- sarà dedicato ai giovani e agli studenti che da sempre sono al centro dei progetti di Grande, e quindi alle istituzioni scolastiche. Gli alunni, oltre 200, protagonisti del progetto di alternanza scuola lavoro, avranno la possibilità di interfacciarsi con relatori di rilievo che, dall’alto della propria esperienza, potranno elargire utili suggerimenti per far emergere i loro talenti”.

Più informazioni su