Quantcast

Petrolio, il sindaco di Corleto Perticara a ‘difesa della verità dei fatti’

Nel suo comizio contro Basilicata24, il sindaco si è guardato bene dal citare una circostanza fondamentale. E si è guardato anche bene dall’affrontare a viso aperto tutte le questioni sollevate con i nostri articoli di queste settimane su Tempa Rossa e sui rapporti tra la Total e il Comune di Corleto Perticara

Il sindaco, innervosito, di Corleto Perticara, Antonio Massari, in un video su Facebook ci accusa di scrivere menzogne. Il pretesto è dato da un errore in un articolo. Errore che è stato rimosso 12 minuti dopo la pubblicazione e molto prima che arrivasse la richiesta di rettifica del sindaco. Insomma, accortici del refuso, abbiamo immediatamente provveduto a correggerlo. Quell’errore tuttavia non toglieva né aggiungeva nulla al senso e al contenuto dell’articolo. Alla richiesta di rettifica di Massari abbiamo immediatamente risposto: “L’errore in questione era già stato corretto alle ore 10:11, ovvero 12 minuti dopo la pubblicazione. Il refuso non aggiunge né toglie alcun senso al contenuto dell’articolo. Se le altre notizie, pubblicate in altri articoli, sono false e tendenziose, come Ella scrive nella inutile richiesta di rettifica, allora ci quereli”.

Nel suo comizio contro Basilicata24, il sindaco si è guardato bene dal citare questa circostanza. E si è guardato anche bene dall’affrontare a viso aperto tutte le questioni sollevate con i nostri articoli di queste settimane su Tempa Rossa e sui rapporti tra la Total e il Comune di Corleto Perticara.

Se ha qualcosa da dire, sindaco, lo scriva, noi siamo felici di pubblicare le sue opinioni e le sue grandi gesta per lo sviluppo e il futuro dei corletani. E ci contraddica pure, ma senza aggrapparsi a un banale errore che nulla c’entra con le questioni vere. Le ribadiamo che nel caso lei ritenga false le notizie da noi pubblicate, tagli la testa al toro e ci quereli.