Quantcast

Ospedale San Carlo. Nomina di Massimo Barresi a direttore generale, il Consiglio di Stato smentisce il Tar

La sentenza pubblicata oggi accoglie il ricorso in appello di Giuseppe Spera, annulla la sentenza del Tar Basilicata che aveva deciso di rimettere al giudizio della magistratura ordinaria la decisione e rimanda la causa dinanzi al giudice amministrativo

La sentenza pubblicata oggi accoglie il ricorso in appello di Giuseppe Spera, annulla la sentenza del Tar Basilicata che aveva deciso di rimettere al giudizio della magistratura ordinaria la decisione e rimanda la causa dinanzi al giudice amministrativo.

Adesso dunque spetterà al Tar decidere sulla causa intentata dall’ing. Giuseppe Spera il quale aveva promosso ricorso contro la nomina del direttore generale del San Carlo che sarebbe stata illegittima.

Il ricorrente aveva segnalato al giudice amministrativo le ragioni di illegittimità sia nel metodo sia nel merito.

I nodi principali della vicenda riguardano la valutazione dei titoli dei tre candidati alla selezione per la nomina e l’assenza dei poteri da parte della vice presidente della Giunta – in regime di prorogatio – Flavia Franconi, necessari alla legittimità dell’affidamento dell’incarico a Barresi.

Così si pronuncia il Consiglio di Stato – Terza Sezione: “accoglie il ricorso e, per l’effetto, dichiara la giurisdizione del giudice amministrativo e, previo annullamento della sentenza impugnata, rimette la causa dinanzi al TAR per la Basilicata per la trattazione del merito”. Qui La sentenza

Insomma, il Tar Basilicata non avrebbe dovuto rinviare la decisioni al giudice ordinario  come stabilito in questo caso dal Consiglio di Stato. Intanto, il tempo passa, la chiarezza viene rimandata e siamo punto e a capo. La palla ripassa a chi avrebbe dovuto già decidere.

Dunque, se il Tar dovesse sancire l’illegittimità della nomina di Barresi, tutti gli atti deliberati dalla direzione generale dell’Aor San Carlo, nel periodo di permanenza del direttore, sarebbero illegittimi perciò nulli. E saranno guai seri.